LOGIN


News Fantacalcio Gazzetta

Viola-Milan, manca il graffio Ilicic e Bacca non sfondano
Equilibrio al Franchi: la Fiorentina spreca un rigore che lo sloveno manda sul palo, il colombiano nel finale sfiora il colpaccio

Sun, 25 Sep 2016 22:39:47 +0200 | vai alla notizia
Roma, tutti in discussione E doppie sedute fino all'Inter
Spalletti ha imposto una settimana di duro lavoro per i suoi dopo la sconfitta di Torino. In mezzo, la gara di Europa League con l'Astra Giurgiu, mentre domenica arrivano i nerazzurri

Sun, 25 Sep 2016 20:40:00 +0200 | vai alla notizia
Pjanic: "Ruolo? Dove serve A Zagabria per dominare"
Il centrocampista bianconero allontana un eventuale problema legato alla sua posizione in campo: "Davanti alla difesa, mezzala o trequartista, non fa differenza"

Sun, 25 Sep 2016 18:16:48 +0200 | vai alla notizia
Inter, ti serve Joao Mario Ma ora goditi Miangue...
L'assenza del portoghese pesa su Medel e Banega: il terzino sorprende, bene Candreva e Perisic

Sun, 25 Sep 2016 18:03:48 +0200 | vai alla notizia
"Il fallo su Luiz Adriano? Noi deboli mediaticamente"
Il tecnico della Viola: “Non parlo mai degli episodi, però la differenza di trattamento si vede eccome”

Sun, 25 Sep 2016 23:37:45 +0200 | vai alla notizia

CLASSIFICA  -  5ª Giornata (fantagiornata 3)

POS SQUADRA PTI V N P
1Plata o Plomo9 3 00
2Magnus FC9 3 00
3Deportivo Aperitivo6 2 01
4TM Ninja Turtles6 2 01
5Gomorra Citta di Partenope6 2 01
6Shak FC3 1 02
7Real Longobarda3 1 02
8AS Diavolo3 1 02
9Young Boys0 0 03
10Club Barbons0 0 03

I Temi che scottano

      

 | 09/09/2016 10:58 | Matteo Malv  

Che le danze abbiano inizio

      

 | 09/09/2016 10:43 | Matteo Malv  

RESOCONTO GIORNATA 37

90 MINUTI ALL'EPILOGO DI UNA STORIA STRAORDINARIA

Il fantacalcio piu bello di sempre, con ancora tutte e 10 le squadre in lizza per giocarsi qualcosa, merita un approfondimento ad una partita dal termine della stagione. E' stata una stagione bellissima, con alti e bassi per tutti, con miracoli Leicester che si sono paventati e clamorose debacle di gente che non ti saresti mai aspettato. Con Higuain che si è preso la scena, e con la Juve che ha dettato legge da meta campionato in poi. E poi ci siamo noi. C'e il miracolo Longobarda, che da spacciatissima delle prime 15 giornate è ancora li a giocarsi la zona Champions. C'e la Ninja Turtles semifinalista di Champions che incredibilmente con un'ottima rosa si ritrova ultima. Ci sono Shak e YB che imperterriti provano a raggiungere il quarto posto, c'e l'Aperitivo eterna promessa sempre rimasto male, c'e la certezza Magnus, ci sono le due new entry Partenope e Barbons agli antipodi del comportamento. C'e l'AS Diavolo che non vince mai e c'e la Carogna che prova a fare qualcosa di impensabile. Complimenti, a tutti. E' stato meraviglioso.

LA LOTTA PER NON CORRERE NUDI

In quattro in un punto. Aperitivo, Diavolo, Partenope 42, Turtles 41. Di questi 4, uno si dovra calare le braghe e correre per la citta. Epilogo funesto di un campionato comunque giocato in modo dignitoso da tutti. Diavolo contro Carogna, Partenope cotnro Shak, Turtles contro Aperitivo sono le sfide che li accompagnano. Uno scontro diretto e due scontri vitali per gli altri. Dura dire chi è il favorito per salvarsi. Forse l'Aperitivo a cui basta un pareggio per tirarsi fuori e condannare i Turtles.

LOTTA CHAMPIONS

Real Longobarda dei miracoli allo scontro diretto contro lo Young Boys che tiene il quarto posto con i denti, Shak alla difficile prova all'ultimo sangue per non soccombere. Sfide apertissime ad ogni risultato, ma ad oggi il favorito sembra essere lo Shak, se non altro perche gli altri si scontreranno a morte e a lui basta una vittoria.

LA LOTTA PER LO SCUDETTO

Il Magnus è l'unico che saluta il campionato senza potersi giocare nulla all'ultima giornata: il secondo posto risulta troppo lontano e il quarto è protetto dagli scontri diretti favorevoli rispetto allo Young Boys. Ma essere l'ago della bilancia nella sfida scudetto è galvanizzante. Essere il Marquez tra Rossi e Lorenzo è uno stimolo troppo grande per rinunciare. Avere Higuain ad un passo dalla leggenda è troppo bello per essere vero. Barbons e Cargona giocheranno rispettivamente proprio contro Magnus e Diavolo per la conquista dello scudetto. Se il Barbons non vince, qualsiasi risultato ci sia, la Carogna è matematicamente campione, viceversa se il Barbons riesce nell'impresa di annientare Higuain e soci, alla Carogna serve una vittoria contro la Diavolo, di questi tempi impresa tutt'altro che impossibile. Ma il fantacalcio è strano Beppe....

AGGIORNAMENTO CRETAROLA CUP

Sara` un derby Deportivo a decidere l'ultima coppa dell'anno. Carogna e Aperitivo si giocheranno l'ultimo trofeo in palio. La Carogna ci arriva forte di un'ultimo girone da paura, l'Aperitivo acciuffa con i denti e per mezzo punto una posizione guadagnata grazie ai modificatori dell'ultima giornata. Frattelli coltelli dicevano...

      

 | 09/05/2016 09:53 | Matteo Malv  

RESOCONTO GIORNATA 29

I TITOLI DEI PRINCIPALI QUOTIDIANI:

SHAK PRIMO INSEGUITORE

Dopo il magico quartetto di testa, si issa lo Shak pronto a fare lo scherzetto dello scorso anno... In fondo i punti che lo separano dalla vetta sono solo 6, Quagliarella esiste, e la squadra prende bei voti.. Talmente belli che la Partenope si deve inchinare allo strapotere culone dello Shak che con Florenzi solamente non riesce ad arginare il campione in carica. Rimanendo pero sempre li a giocarsi tutto.

BARBONE CULONE

Detto, stradetto e ripetuto per l'ennesima volta che con questo culo a fantacalcio si vince, Chiediamo agli esperti del fantacalcio per quale motivo Dybala con un gol (ok bello, ma non abbiamo visto giocate maradonesche) debba prendere 8. Perche? Cosi si falsa il campionato e si aiuta il culo di un uomo che ha il culo inversamente proporzionale alla sua altezza. A proposito di culo, lasciamo stare la doppietta di Cerci. Higuain sicurezza per il Magnus, che pero inizia a perdere troppi scontri diretti.

LA REGOLA DEL TROMBAMICO NON SBAGLIA MAI

Regola aurea dell'anno in casa Longobarda. Se si tromba non si vince. La longobarda ha vinto, indovinate che ha fatto nel weekend? Ovviamente andato in bianco! Ma non ci va Immobile, vero steal of the draft del mercato che con la sua doppietta annienta uno Young Boys che sta piano piano calando inesorabilmente, ma che non si sa come si trova comunque a 3 punti dalla vetta.

FEDERICO DIONISI, CIOCIARO SENZA TETTE

Al quinto minuto del primo tempo le bestemmie da casa Deportivo si sentivano fino a S.Pietroburgo: Murillo morto, Lichsteiner tenuto a riposo in attesa del 3-0 del Bayern e Roncaglia in panca. UNO IN MENO. Al settimo pero Tomovic si fa male ed entra l'argentino piu amato di giornata dagli uomini in verde. Chi finisce in 10 è la Diavolo che pecca la relazione appena iniziata e lascia Zarate a pascolare in tribuna. Game, Set & Match per il Depor che si porta a casa anche la coppa.

SPALLETTI AIUTA ANCHE L'APERITIVO

Il Deportivo Aperitivo è la squadra piu felice del mondo dopo aver saputo dell'arrivo di Spalletti nella capitale. Dzeko è rinato! In piu mettici la rinascita di Perisic e Cuadrado che quando gioca fa sfracelli, ed ecco che i Ninja Turtles incredibilmente si ritrovano ultimi in classifica dopo tutti mercati scellerati.. Rimane solo l'obbiettivo Champions ormai.

      

 | 14/03/2016 11:21 | Matteo Malv  

RESOCONTO GIORNATA 25

I TITOLI DEI PRINCIPALI QUOTIDIANI:

MA NDO VAI SE DZEKO NUN CE L'HAI

L'Aperitivo ha le forze per smuovere la classifica deficitaria: Dzeko e Ciofani sono due ottime pedine di una squadra che si dimostra comunque degna e infatti Digne fa la sua parte. Ma non la fa l'allenatore che lascia i due uomini in panca e lascia la strada spianata alla Partenope che grazie al solito super centrocampo firmato Borja e al redivivo Toni ritrova la vittoria.

MAGNUS, INUTILE PRENDERSELA CON LA SFIGA

Se sono quattro partite, si quattro, di fila che giochi in 10 uomini, e nonostante il mercato invernale non hai saputo risolvere la mancanza, non si tratta piu di questione di sfiga. Si tratta di incapacita di gestire il momento. Quindi, ahivoglia Honda con punizioni alla Holly e Benji, ahivoglia Matri che in astinenza da Nargi si ricorda che sa fare gol, se giochi con uno in meno lo Shak ti sorprende e ti raggiunge in classifica.

CLUB CULO

Ormai è un mantra. Il Barbons ha culo e questa settimana ritorna a ribadirlo: Balotelli entra a 2 minuti dalla fine? No problem il primo panchinaro tanto è Cerci. Non bastano punti per battere uno stoico Diavolo con Salah e Sansone sugli scudi? Poco importa, mi compro i voti della gazzetta che da inspiegabilmente 7.5 a Barzagli e prendo i 3 punti di modificatore per farmi vincere la partita. CULO.

LA RIMONTA E' TUTT'ALTRO CHE IMMOBILE

Lo scambio shock in sede di mercato ha ufficialmente un vincitore: La Real Longobarda. Immobile con la sua meravigliosa doppietta affossa il Depor capolista che perde la vetta, senza nessun gol a referto. E dire che la Longobarda aveva anche fatto del suo per non vincerla, mettendo EpicBrozo e Destro in panca. Ma la rimonta ormai è cosa seria, il treno dei grandi è agganciato. La Longo sta tornando.

YOUNG BOYS, BENTORNATO IN VETTA

Il campione di due anni or sono ritrova finalmente la vetta dopo tanto tempo. Pippetto Anderson che cambia casacca e torna fenomeno e Maccarone stendono i Ninja Turtles, a tratti irriconoscibili: Eder, come gia detto, è il flop del mercato, e non si puo sempre chiedere gli straordinari a Bacca, che magari li fa pure, ma lo YB è semplicemente piu forte.

      

 | 15/02/2016 12:16 | Matteo Malv  

RESOCONTO GIORNATA 24

I TITOLI DEI PRINCIPALI QUOTIDIANI:

LA CONGIURA

Gol di Callejon palesemente regolare, Rete di Pjanic che solo per la Gazzetta è gol di Fernando. Due gol rubati costano alla Longobarda un mezzo passo falso contro una Diavolo che inspiegabilmente dopo il mercato si trova con un uomo in meno, vanificando la rete di Benassi. Pareggio per entrambi quindi, con la Diavolo che resta aggrappata ai grandi senza pero entrarci, e la Longobarda che prosegue la risalita non riuscendo pero a togliersi dal pantano delle ultime piazze.

LA MAGNUS NON TROTTA PIU

Il campione d'inverno si è spento e comincia a commettere errori grossolani. Come quello di rimanere in 10, nonostante il mercato, nonostante i rinforzi. L'attacco era il problema (a parte mister 24 su 24), l'attacco resta il problema. Chi ne approfitta per issarsi momentaneamente in testa è la Carogna, che con gli unici due interisti in giornata di grazia acciuffa una vittoria che comincia a fare il paio con le altre, portandolo ad una lunga striscia di risultati utili coronati in questa giornata.

GALEOTTO FU DZEKO

Gran bel centrocampo ha l'Aperitivo: Giaccherini e Perisic redivivo sono due giocatori da non sottovalutare mai, e questo lo YB lo sa bene. Neanche Vazquez sarebbe da sottovalutare, ma l'Aperitivo fa sempre la mossa sbagliata al momento sbagliato: la scorsa volta era toccato a Berardi star fuori con gol, stavolta tocca a Franchino nazionale: peccato, perche fino alla mezz'ora della ripresa Dzeko stava facendo un pisolino in panca... YB con ancora Niang a segno si issa in seconda posizione, non volendola lasciare piu.

SHAK VITTORA D'ESPERIENZA

Finito il marasma del mercato, lo Shak torna a fare la cosa che sa fare meglio di tutti: vincere. Perotti alla Roma è un plus non da poco, e poi i voti questa giornata sono davvero buoni, a cominciare dalla difesa da +3. Chi ne fa le spese ` la Turtles, che senza Bacca e con Eder che all'Inter non segna piu, fa una fatica immensa, venendo risucchiato nei meandri bui della classifica.

PARTENOPE TRICK-TRACK

Tornano alla vittoria i campani, grazie a Florenzi, grazie al nuovo acquisto finalmente in campo Missiroli, grazie finalmente al fatto che possa giocare in 11. Lo ha sempre detto il presidente: se giochiamo in 11 vinciamo. Detto fatto, nonostante dall'altra parte c'era la capolista, che perde subito la vetta nonostante Mr. Dybala. Ma poco altro a fargli da sparring partner. E la Barbons perde il primo posto, anche se dista solo 2 punti.

      

 | 08/02/2016 12:38 | Matteo Malv  

RESOCONTO GIORNATA 23

I TITOLI DEI PRINCIPALI QUOTIDIANI:

LA LONGOBARDA CONTINUA LA RISALITA

Liftoff. Decollo. La Longobarda dopo 23 sudate giornate si erge dall'ultima posizione e continua la furiosa rimonta che l'ha portata a sole 8 lunghezze dal 4 posto. Ci ha abituato a grandi rimonte, ma se questa si compisse, sarebbe qualcosa di mai visto prima. Il redivivo Callejon e l'assisteggiante Ilicic vincono una partita nella quale la Partenope piu che cercare punti, aspetta che il tempo passi e possa schierare i nuovi. La squadra ha bisogno di rifiatare (solo Borja Valero a segno). E anche lui.

APERITIVO COME LA BORSA, TRACOLLO

Sinonimo mai fu piu azzeccato. Il Depor Aperitivo di quest'anno è come la Borsa Valori: un sali e scendi continuo che lo ha portato pero all'ultimo posto della classifica. Dopo picchi stratosferici, arriva il massimo dei down: 52 miseri punti, Berardi che distrugge tutto e pure l'uomo in meno. Barbons, senza sussulto alcuno, ringrazia e si prende la vetta.

SHAK IN PREDA AD UNA CRISI DI NERVI

Nervosetto il campione in carica. Dopo il pasticciaccio Blaszczykowski in sede di mercato e dopo l'affanno piu totale nel cercare scambi inverecondi, sul campo lo Shak conferma tutta l'irrequietudine con 2 rossi che fanno da contraltare alla monumentale prestazione dei suoi uomini simbolo Insigne, Perotti e Zapata. Young Boys che punzecchia e punisce con il solito Niang. Pari e patta e testa della classifica per lo YB.

MAGNUS, E' CRISI?

Il periodo peggiore della stagione del Magnus sembra essere certificato ormai. Felipe Anderson è l'ombra di se stesso, l'attacco oltre all'imprescindibile Higuain (23 su 23) non esiste, la difesa sembra essere piatta. Chi ne approfitta quindi è la Diavolo, che grazie ai gol della Roma e di Soriano supera la ex capoclassifica e si mantiene in scia dei posti di gloria.

BELOTTI NON HA FATTO I CONTI CON KARNEZIS

No, non si giocava Torino Udinese. E comunque Belotti la sua importante doppietta l'ha fatta, dopo essere stato rincuorato in sede di mercato proprio dal suo presidente "Io in Belotti ci punto forte"; E' che Karnezis para un rigore, annulla il vantaggio dei Turtles che aveva accumulato anche con Bacca, e grazie al redivivo Icardi e al prezioso Dionisi, la Carogna riesce ad appattarla. Issandosi al secondo posto ad un solo punto dalla coppia di testa. 4 squadre in un punto. Se non è un grande campionato questo..

      

 | 04/02/2016 10:24 | Matteo Malv  

RESOCONTO GIORNATA 20

I TITOLI DEI PRINCIPALI QUOTIDIANI:

SHAK, TI PIACE VINCERE FACILE

La Partenope, squadra che aveva incantanto, sorpreso, stupito tutti nell'inizio di stagione, vive una fase di sbando: Il presidente scappa con la consorte in Messico, Borriello viene messo fuori rosa, Gabbiadini viene ostracizzato e bullizzato a Castelvolturno. Insomma, non un bel momento per i partenopei, che vengono surclassati dal centrocampo show dello Shak, che non ci sta a rimanere nelle zone basse della classifica. Un anno fa le condizioni di rimonta erano iniziate allo stesso modo. Il Magnus è avvertito.

HIGUAIN vs DYBALA: ES EL FÚTBOL, BELLEZA

Erano gli uomini piu attesi, piu temuti, piu ricercati. E hanno entrambi svolto il loro compito: Dybala e Higuain sono lo spettacolo del campionato, gli attaccanti piu forti di una Serie A e di un Fantacalcio senza padroni. Due doppiette meravigliose, per due squadre che arriveranno in alto. Ma questa sfida viene vinta dal Barbons che ha un Candreva in piu nel suo arco. Per il Magnus comunque, la vetta resta salda. Campione d'inverno.

LONGO PIGLIATUTTO

Autoproclamatosi, a ragione, re di coppe, la Longobarda ricomincia la rimonta. L'ultimo posto è ancora suo, ma.. ormai ha raggiunto il gruppone. Stavolta è Callejon che lo fa felice, anche se gli altri prendono le ferie. Poco male pero, arriva la vittoria perche dall'altra parte Paloschi non riesce a salvare il secondo posto degli Young Boys.

SPALLETTI NON RESUSCITA MANCO LA DIAVOLO

Solito copione. La Diavolo che si bulla il sabato dell'autogol di Murillo e millanta vittorie, e il Lunedi mattina che rimane ammutolito per la solita sconfitta. Stavolta arrivata di misura, come la piu atroce delle beffe. Per il Depor, vero che Murillo è involuto, ma Pavoletti è sempre piu trascinatore. Il vero bomber di una squadra che si issa all'inseguimento della Magnus, ora a soli tre punti. La caccia è aperta.

PAREGGINO INCOLORE

Due squadre che avevano iniziato il campionato con tutt'altro pronostico da parte degli esperti. Aperitivo squadra di grande potenziale, con attacco devastante, e Ninja Turtles, re del mercato, con una squadra quadrata e solida in tutti i reparti. Dopo la meta esatta del campionato, ci ritroviamo a parlare di due squadre che non hanno ancora espresso nulla del loro potenziale. Ok Rincon, Ok, Giaccherini, ma l'Aperitivo ha l'attacco in teoria piu devastante del campionato. Kalinic non segna piu e Dzeko..fa schifo. Turtles, d'altrocanto, vive un'eterna lotta contro la mediocrita dei suoi uomini. Solo Bacca illumina, il resto arranca. E arriva il pareggio.

      

 | 18/01/2016 12:37 | Matteo Malv